Adorazioni eucaristiche di don Leonardo Maria Pompei

By Don Leonardo Maria Pompei

Listen to a podcast, please open Podcast Republic app. Available on Google Play Store.


Category: Religion & Spirituality

Open in Apple Podcasts


Open RSS feed


Open Website


Rate for this podcast

Subscribers: 0
Reviews: 0

Description

Le meditazioni di don Leonardo Maria Pompei durante le "ore sante" di adorazione eucaristica del Giovedì sera

Episode Date
Ecco ora il momento favorevole
823
San Paolo parla del "tempo favorevole per la salvezza". Da riferire anzitutto ai tempi forti che la Chiesa vive ogni anno, ma anche ad altro. Come deve essere esemplare un uomo di Dio e un ministro di Dio (2Cor 6,1-10). Ora Santa di Giovedì 1 Dicembre 2022

Per iscriversi al mio Canale Telegram (e così seguire le dirette streaming ed essere aggiornati su tutte le mie iniziative ed attività apostoliche): 👉 https://t.me/donleonardomariapompei
Dec 01, 2022
Vivere non per se stessi, ma per Cristo
843
"l`amore del Cristo ci spinge, al pensiero che uno è morto per tutti e quindi tutti sono morti. Ed egli è morto per tutti, perché quelli che vivono non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto e risuscitato per loro. Cosicché ormai noi non conosciamo più nessuno secondo la carne; e anche se abbiamo conosciuto Cristo secondo la carne, ora non lo conosciamo più così. Quindi se uno è in Cristo, è una creatura nuova; le cose vecchie sono passate, ecco ne sono nate di nuove". Meditazione Ora Santa Giovedì 24 Novembre, su 2Cor 5,14-17

Per iscriversi al mio Canale Telegram (e così seguire le dirette streaming ed essere aggiornati su tutte le mie iniziative ed attività apostoliche): 👉 https://t.me/donleonardomariapompei
Nov 24, 2022
Sospirare il Paradiso
878
Bellissima lezione di San Paolo che spiega come la vita terrena sia un esilio durante il quale, nell'operosità e fervore nel bene, si sospira l'agognato momento del raggiungimento della patria eterna del Cielo. Meditazione Ora Santa, Giovedì 17 Novembre 2022
Nov 17, 2022
Un tesoro in vasi di creta
957
I grandi tesori e le grandi grazie divine noi le portiamo dentro la debolezza, la vulnerabilità e le tante miserie della nostra attuale condizione terrena. La fede consente di custodire senza pericoli i tesori divini nonostante la nostra grande miseria. Meditazione all'ora Santa di Giovedì 3 Novembre 2022
Nov 03, 2022
Annunziare apertamente la Verità
842
Gesù è Dio ed è la Verità. Di ciò occorre essere fieri e mai abdicare al diritto e al dovere di testimoniare e annunciare a tutti l’unica Verità. Ora Santa di Giovedì 27 Ottobre 2022, meditazione su 2Cor 4,1-6
Oct 27, 2022
A Dio si dice sempre e solo “sì”
784
San Paolo riprende l’insegnamento evangelico di Gesù sul “sì, sì” e “no, no”. Il significato altamente importante di quest’espressione e l’uso che ne fa San Paolo in 2Cor 1,13-24
Oct 20, 2022
Grandi sofferenze e grandi consolazioni
903
San Paolo parla ai Corinzi delle immense tribolazioni sofferte per amore di Cristo e del Vangelo e delle conseguenti grandi consolazioni ricevute. È sempre così: grandi prove producono grandi grazie; e grandi grazie preparano a grandi prove. Il ruolo fondamentale della coscienza. Meditazione all’Ora Santa di Giovedì 13 Ottobre 2022, sulla seconda lettera ai Corinzi (2 Cor 1,1-12)
Oct 13, 2022
Meditare i misteri del Santo Rosario
745
San Luigi Maria Montfort spiega quanto sia importante e santificante meditare i misteri del santo Rosario per raggiungere la perfezione. Ora Santa Giovedì 6 Ottobre 2022
Oct 06, 2022
Come sono i corpi glorificati?...
1139
Meditazione su 1Cor 15,35-49, dove San Paolo spiega qual è la differenza tra il corpo che abbiamo in questo mondo ed i corpi glorificati. Ora Santa di Giovedì 22 Settembre 2022


📌 Per iscriversi al mio Canale Telegram (e così seguire le dirette streaming ed essere aggiornati su tutte le mie iniziative ed attività apostoliche):

👉 https://t.me/donleonardomariapompei
Sep 22, 2022
Stabat Mater Dolorosa (Gesù commenta i dolori dell'Addolorata)
797
Meditazione ora Santa di Giovedì 15 Settembre 2022. Scritti di Maria Valtorta. Gesù commenta i dolori di Maria Addolorata.
Sep 15, 2022
La rivincita di Dio su satana (Gesù commenta la nascita di Maria)
1296
Dagli scritti di Maria Valtorta, Gesù commenta e spiega l’evento della nascita della Santissima Vergine e Divina Maria. La rivincita di Dio su satana. Dall'Ora Santa di Giovedì 8 Settembre 2022

📌Per iscriversi al mio Canale Telegram 👉 https://t.me/donleonardomariapompei
Sep 08, 2022
Più oltraggiano il Cuore di Gesù, più noi Lo ameremo e onoreremo
517
Le rivelazioni di Gesù sul Sacro Cuore a santa Margherita Maria Alacoque. Più oltraggiano e addolorano il Suo Cuore, più è nostro dovere amarlo e riparare. Ora Santa Giovedì 23 Giugno 2022, Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù
Jun 23, 2022
La risurrezione dei morti non è una favola
760
Se i morti non risorgono, mangiamo e beviamo perché domani moriremo. San Paolo prosegue i suoi insegnamenti sulla risurrezione dei morti, ammonendo severamente chi non crede a questa grande verità di fede. Meditazione su 1Cor 15,20-34, Ora Santa di Giovedì 16 Giugno 2022
Jun 16, 2022
Se Cristo non fosse risorto, sarebbe tutto vanità e follia
774
Nella prima parte del capitolo 15 della prima lettera ai Corinzi, San Paolo lancia salutari provocazioni ai fedeli. O ci crediamo davvero che Cristo è veramente risorto oppure, se così non fosse o se non dovessimo crederci, non ci sarebbe niente di più stolto della vita e della speranza cristiana. Io ci credo o no?… Meditazione ora santa Giovedì 9 Giugno 2022
Jun 09, 2022
Vivere e morire per il Signore
847
Tutto ciò che fa un cristiano lo fa sempre e solo per il Signore. Sia che viva sia che muoia. Meditazione sul capitolo 14 della prima lettera di San Paolo ai Corinzi, Ora Santa di Giovedì 26 Maggio 2022
May 26, 2022
Virtù più grande non c’è
903
Meditazione sull’inno alla carità di San Paolo (1Cor 13). Ora Santa di Giovedì 19 Maggio 2022
May 19, 2022
L’ignoranza fa cadere nel (neo)paganesimo
919
Non si può e non si deve restare nell’ignoranza, oggi meno che mai, altrimenti si cadrà nuovamente nell’orrore e nell’idolatria del paganesimo, nella forma oggi imperante del neo paganesimo. Meditazione sulla prima lettera ai Corinzi, capitolo 12, vv. 1-12. Ora Santa di Giovedì 12 Maggio 2022

Testo:

Fratelli, riguardo ai doni dello Spirito, fratelli, non voglio che restiate nell`ignoranza. Voi sapete infatti che, quando eravate pagani, vi lasciavate trascinare verso gli idoli muti secondo l`impulso del momento. Ebbene, io vi dichiaro: come nessuno che parli sotto l`azione dello Spirito di Dio può dire "Gesù è anàtema", così nessuno può dire "Gesù è Signore" se non sotto l`azione dello Spirito Santo. Vi sono poi diversità di carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversità di ministeri, ma uno solo è il Signore; vi sono diversità di operazioni, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti. E a ciascuno è data una manifestazione particolare dello Spirito per l`utilità comune: a uno viene concesso dallo Spirito il linguaggio della sapienza; a un altro invece, per mezzo dello stesso Spirito, il linguaggio di scienza; a uno la fede per mezzo dello stesso Spirito; a un altro il dono di far guarigioni per mezzo dell`unico Spirito; a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di distinguere gli spiriti; a un altro le varietà delle lingue; a un altro infine l`interpretazione delle lingue. Ma tutte queste cose è l`unico e il medesimo Spirito che le opera, distribuendole a ciascuno come vuole.
May 12, 2022
La piaga delle comunioni sacrileghe
679
San Paolo rimprovera severamente la comunità di Corinto per molti che si accostano indegnamente al Corpo e Sangue del Signore, mangiando e bevendo la propria condanna e attribuendo a tale piaga il dilagare di malattie, infermità e morte all’interno della comunità. Ora Santa di Giovedì 5 Maggio 2022, meditazione su 1Cor 11,17-34
May 05, 2022
Il velo muliebre risale alla Tradizione apostolica
937
Nel capitolo undicesimo della prima lettera ai Corinzi San Paolo spiega perché le donne devono coprirsi al capo alla presenza di Dio, mentre gli uomini devono sempre stare a capo scoperto. Dando testimonianza di una prassi apostolica divenuta prestissimo legge universale della Chiesa e rimasta tale fino al Codice di Diritto Canonico del 1983. Meditazione all’Ora Santa di Giovedì 28 Aprile 2022
Apr 28, 2022
Imparare a giudicare secondo coscienza
746
San Paolo spiega attraverso una serie di esempi collegati ai vari tipi di sacrifici cosa significa e quanto è importante giudicare e agire secondo coscienza. Meditazione Ora Santa Giovedì 21 Aprile 2022
Apr 21, 2022
Chi crede di stare in piedi, badi di non cadere
791
Israele cadde nel peccato, nell’idolatria e nella fornicazione incorrendo nell’ira di Dio. Mai mettere alla prova il Signore. Ora Santa di Giovedì 7 Aprile 2022, meditazione su 1Cor 10,1-12
Apr 07, 2022
Fare tutto per il Vangelo
775
San Paolo manifesta il suo ardore per la predicazione del Vangelo, fino al punto di farsi schiavo di tutti per guadagnare qualche anima a Cristo. Sue esortazioni all’ascesi e alla mortificazione. Meditazione su 1Cor 9,16-27, Ora Santa di Giovedì 31 Marzo 2022
Mar 31, 2022
Schiavi per amore
773
Meditazione su Fil 2,1-11: il Figlio di Dio si annienta facendosi uomo e schiavo per amore, indicando con la vita e l’esempio la grande via di santità della schiavitù di amore, per mezzo della quale, liberamente, volontariamente e per amore, ci si consegna completamente a Dio rinunciando per sempre alla propria volontà. Ora Santa di Giovedì 24 Marzo 2022, solennità dell’Annunciazione
Mar 24, 2022
Il combattimento interiore
717
"Non faccio il bene che voglio ma il male che non voglio". La condizione dell'uomo dopo il peccato originale e la sua inclinazione al male. La necessità della Grazia per vincere il combattimento contro le proprie male passioni. Ora Santa di Giovedì 17 Marzo 2022 (meditazione su 1Cor 7,14-25)
Mar 17, 2022
Gli ingiusti non ereditano il Regno di Dio
912
San Paolo rimprovera la litigiosità dei Corinzi e il loro ricorrere a giudizi pagani. Severa stigmatizzazione di alcuni gravissimi peccati. Meditazione su 1 Con 6,1-11, Ora Santa di Giovedì 10 Marzo 2022
Mar 10, 2022
La vera carità verso i malvagi
877
Meditazione all’ora santa di Giovedì 3 Marzo 2022, sul capitolo 5 della prima lettera ai Corinzi. Come trattare i casi di gravissimi e scandalosi peccati all’interno della comunità cristiana.
Mar 03, 2022
Poveri uomini o uomini di fede?
716
Si può essere carnali, bambini nello spirito o semplicemente poveri uomini; oppure spirituali, adulti nella fede e uomini di fede soprannaturale. Esortazioni di San Paolo al riguardo (1Cor 3,1-10). Meditazione ora santa, Giovedì 10 Febbraio 2022
Feb 10, 2022
La Sapienza Divina, misteriosa e nascosta
807
Gli uomini spirituali, che si elevano al di sopra della materia e della mondanità, comprendono e conoscono le cose dello spirito e sono guidati dalla luce dello Spirito Santo e dal modo di pensare di Cristo stesso. Ora Santa, giovedì 3 Febbraio 2022, meditazione sulla prima lettera ai Corinzi di San Paolo, capitolo 2
Feb 03, 2022
La Sapienza e la Forza della Croce
726
Cristo Crocifisso è potenza di Dio e Sapienza di Dio che dimostra la stoltezza della sapienza del mondo e la forza suprema che si manifesta nell’apparenza debolezza. Ora Santa, meditazione su 1Cor 1,17-31, Giovedì 27 Gennaio 2022
Jan 27, 2022
Niente culti della personalità
782
San Paolo dopo i saluti e i ringraziamenti ammonisce paternamente subito i Corinzi a non schierarsi in contrapposti partiti dietro la bandiera di un apostolo che deve essere sempre un ponte e mai un approdo, sempre un mezzo e mai un fine. Meditazione ora santa giovedì 20 gennaio 2022, prima parte del primo capitolo della prima lettere di San Paolo si Corinzi
Jan 21, 2022
Meditare sul Natale
802
Meditazione sul mistero di Natale alla luce di Lui 2,1-21: dal decreto di Cesare Augusto alla circoncisione di Gesù. Ora santa di Giovedì 29 Dicembre 2021, ottava di Natale 2021
Jan 02, 2022
Dio stritolerà satana sotto i nostri piedi
786
La conclusione della lettera ai Romani. Esortazioni e consigli dell'apostolo. Dio stritolerà satana sotto i piedi di coloro che si conservano, con la grazia di Dio. immuni dal male e saggi nel bene. Meditazione all'ora santa di Giovedì 23 Dicembre 2021
Dec 23, 2021
Tenere viva la speranza
759
San Paolo esorta i cristiani a tenere sempre viva la speranza e questo accade, fondamentalmente, nella misura in cui si impara a cercare forza e consolazione in Dio solo. Ora Santa di Giovedì 16 Dicembre 2021 (Romani 15,1-13)
Dec 17, 2021
Agire secondo coscienza
821
Insegnamenti fondamentali di San Paolo sul primato della coscienza e sul dovere di ascoltarne sempre e comunque i richiami, sotto pena di non poter essere scusati di peccato. Ora santa di Giovedì 9 Dicembre 2021 (su Romani, 14,13-23)
Dec 10, 2021
Tutto per il Signore
817
Sia che viviamo, sia che moriamo, siamo del Signore. Cercare di approfondire le proprie convinzioni. Ciascuno renderà conto di se stesso a Dio. Meditazione su Romani 14,1-12, Ora Santa di Giovedì 2 Dicembre 2021
Dec 03, 2021
Rivestirsi di Gesù
745
I figli di Dio non hanno debiti se non l’amore reciproco. I figli di Dio non dormono, ma vigilano sulla loro vita di grazia e perseverano nella preghiera. I figli di Dio si spogliano dei vizi e si rivestono di Gesù Cristo. Ora santa Giovedì 25 Novembre 2021 (Lettera ai Romani, capitolo 13, seconda parte).
Nov 25, 2021
Vincere il male con il bene
803
Splendide esortazioni di San Paolo: non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene e il male. Amore al nemico e giustizia divina. E molto altro. Meditazione su Romani 12,11-21, Ora Santa di Giovedì 18 Novembre 2021
Nov 19, 2021
Offrire il proprio corpo come sacrificio vivente
730
San Paolo ci insegna il culto gradito a Dio da parte delle persone intelligenti: offrire il proprio corpo, ossia la propria persona, rinunciando a conformarsi al mondo ed entrando nel mondo di Dio: il bene, ciò che a Lui è gradito e ciò che è perfetto. Meditazione Ora Santa di Giovedì 11 Novembre 2021 (Rm 12,1-10)
Nov 12, 2021
I giudizi e le vie di Dio sono imperscrutabili
804
I giudizi e le vie di Dio sono imperscrutabili. La vicenda paradossale di Israele e l’opposta e speculare vicenda dei pagani. Dio ha rinchiuso tutti sotto la disobbedienza per usare a tutti misericordia. Meditazione ora santa Giovedì 4 Novembre 2021 (Rm 11,1-6.29-36)
Nov 04, 2021
Solo chi invoca Gesù sarà salvato
790
Solo chi crede profondamente che Gesù è Dio ed è l’unico Salvatore accede alla salvezza. La fede si attua nel cuore, si professa con la bocca e viene dall’udito ossia dall’ascolto della predicazione. Ora santa di Giovedì 28 Ottobre 2021 (meditazione su Rm 10,8-16)
Oct 28, 2021
Chi ci separerà dall’amore di Gesù?
842
Tutto concorre al bene di coloro che amano Dio e nulla potrà separarci dall’amore di Cristo. Meditazione ora santa di Giovedì 21 Ottobre 2021 (su 1Cor 8,28-39).
Oct 21, 2021
Figli liberi, non schiavi impauriti
889
Bellissime considerazioni di San Paolo sulla libertà dei figli di Dio e lo spirito degli schiavi che vivono nella paura. La verità della divisione in due del genere umano: i figli di Dio e i figli del diavolo, i figli della luce e i figli delle tenebre, i giusti e gli empi. Ora Santa Giovedì 14 Ottobre 2021 (Rm 8,14-27)
Oct 14, 2021
Vivere secondo la carne o secondo lo Spirito?
897
Lezione di San Paolo sull’abisso di differenza che c’è tra chi vive schiavo dei vizi e piaceri carnali e chi vive, nello Spirito, la libertà dei figli di Dio. Meditazione Ora santa di Giovedì 7 Ottobre 2021
Oct 07, 2021
Anzitutto piacere al Signore
720
San Paolo elogia la verginità e la sua eccellenza sul matrimonio. La cosa più importante è preoccuparsi di piacere sempre e in tutto al Signore. Ora Santa giovedì 30 settembre 2021
Sep 30, 2021
Mai farsi schiavi degli uomini
748
Lezione magistrale di San Paolo sulla vita di coppia secondo il Vangelo e sull’eccellenza dello stato verginale. Mai farsi schiavi degli uomini, ma vantarsi del titolo di schiavi di Cristo. Ora Santa giovedì 23 settembre 2021
Sep 23, 2021
Nessun accordo tra i santi e il mondo
785
Tra santi e il mondo non ci può e non ci deve essere accordo alcuno. Meditazione su 1 Cor 6. Giovedì 9 settembre 2021
Sep 09, 2021
Fuggire l'immoralità
836
I gravissimi peccati di impudicizia di alcuni Corinzi. Le loro devastanti conseguenze. Ora Santa Giovedì 2 Settembre 2021, meditazione sul capitolo 5 della prima lettera si Corinzi.
Sep 03, 2021
Il tesoro inestimabile e più prezioso dell’universo: il Sangue preziosissimo di Gesù
835
Il Sangue di Gesù ci purifica da ogni peccato, è il lavacro della nostra salvezza, è il prezzo del nostro riscatto, è lo strumento della nostra redenzione. Meditazione sul Sangue di Cristo alla luce della prima lettera di san Giovanni apostolo
Jul 01, 2021
I 5 sassi per distruggere il potere di satana
915
Il quarantesimo anniversario delle apparizioni di Medjugorje: i 5 sassi che la Madonna ci ha consegnato per poter distruggere il potere del diavolo mai come in questi tempi scatenato. Ora santa di Giovedì 24 Giugno 2021, solennità di san Giovanni Battista e 40^ anniversario delle apparizioni della Madonna a Medjugorje


ALCUNI MESSAGGI DELLA MADONNA SUI “CINQUE SASSI”

L’Eucaristia
Messaggio del 13 gennaio 1984
La Messa è la forma più alta di preghiera. Non riuscirete mai a capirne la grandezza. Perciò siate umili e rispettosi durante la celebrazione e preparatevi a essa con molta cura. Vi raccomando di partecipare tutti i giorni alla Messa
Messaggio del 15 ottobre 1983
Voi non partecipate alla Messa come dovreste. Se sapeste quale grazia e quale dono ricevete nell’Eucaristia, vi preparereste ogni giorno per almeno un’ora
Messaggio del 6 Novembre 1986
Io vi sono più vicina durante la Messa che durante l’apparizione. Molti pellegrini vorrebbero essere presenti nella stanzetta delle apparizioni e perciò si accalcano attorno alla canonica. Quando si spingeranno davanti al tabernacolo come ora fanno davanti alla canonica, avranno capito tutto, avranno capito la presenza di Gesù, perché fare la comunione è più che essere veggente

Il Rosario
Messaggio del 14 agosto 1984
"Vorrei che la gente in questi giorni pregasse con me. E che preghi il più possibile! Che inoltre digiuni il mercoledì e il venerdì; che ogni giorno reciti almeno il Rosario: i misteri gaudiosi, dolorosi e gloriosi”
Messaggio del 8 agosto 1985
Adesso satana vuole agire di più, dato che voi siete a conoscenza della sua attività. Cari figli, rivestitevi dell'armatura contro satana e vincetelo con il Rosario in mano
Messaggio del 1 agosto 1990
Aumentate quindi le vostre preghiere perché ne avete particolarmente bisogno in questi ultimi tempi. La migliore arma da impiegare contro Satana è il Rosario
Messaggio del 25 gennaio 1991
Dio mi ha mandato tra voi per aiutarvi. Se volete, afferrate il Rosario; già solo il Rosario può fare i miracoli nel mondo e nella vostra vita

La Bibbia
Messaggio del 13 luglio 1981 (Messaggio straordinario)
La Madonna dice piangendo:
Avete dimenticato la Bibbia.
Messaggio del 13 dicembre 1983 (Messaggio dato al gruppo di preghiera)
Spegnete i televisori e le radio, e seguite il programma di Dio: meditazione, preghiera, lettura dei Vangeli. Preparatevi con fede al Natale! Allora comprenderete ciò che è l’amore, e la vostra vita sarà colma di gioia.
Messaggio del 18 ottobre 1984
Cari figli, oggi vi invito a leggere ogni giorno la Bibbia nelle vostre case: collocatela in un luogo ben visibile, in modo che sempre vi stimoli a leggerla e a pregare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

La Confessione
Messaggio del 2 agosto 1981
Su richiesta dei veggenti, la Madonna concede che tutti i presenti all’apparizione possano toccarle il vestito, il quale alla fine rimane imbrattato:
Coloro che hanno sporcato il mio vestito sono quelli che non sono in grazia di Dio. Confessatevi frequentemente. Non lasciate che nella vostra anima rimanga a lungo anche soltanto un piccolo peccato. Confessatevi e riparate i vostri peccati.
Messaggio del 6 agosto 1982 (Messaggio straordinario)
Bisogna esortare la gente a confessarsi ogni mese, soprattutto il primo venerdì o il primo sabato del mese. Fate ciò che vi dico! La confessione mensile sarà una medicina per la Chiesa d’Occidente. Se i fedeli si confesseranno una volta al mese, presto intere regioni potranno essere guarite.
Messaggio del 28 settembre 1984
A chi vuol fare un cammino spirituale profondo io consiglio di purificarsi confessandosi una volta alla settimana. Confessatevi anche dei più piccoli peccati, perché quando andrete all’incontro con Dio soffrirete di aver dentro di voi anche una minima mancanza.

Il Digiuno
Messaggio del 14 aprile 1982 (Messaggio straordinario)
Dovete sapere che Satana esiste. Egli un giorno si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a Satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo ma ha aggiunto: Non la distruggerai! Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di Satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà distrutto. Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò è diventato ancora più aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l'uso dell'acqua benedetta!
Messaggio del 21 luglio 1982 (Messaggio straordinario)
Cari figli! Vi invito a pregare e a digiunare per la pace nel mondo. Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali. Il digiuno migliore è quello a pane e acqua. Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L'elemosina e le opere di carità non possono sostituire il digiuno.
Messaggio del 8 dicembre 1981
Oltre che al cibo, sarebbe bene rinunciare alla televisione, perché dopo aver guardato i programmi televisivi, siete distratti e non riuscite a pregare. Potreste rinunciare anche all'alcool, alle sigarette e ad altri piaceri. Sapete da voi stessi ciò che dovreste fare.
Jun 24, 2021
Imparare a vivere davanti a Dio solo
873
Meditazione Ora Santa di Giovedì 17 Giugno 2021, sul quarto capitolo della seconda lettera di San Paolo ai Corinzi:

Fratelli, ognuno ci consideri come ministri di Cristo e amministratori dei misteri di Dio. Ora, quanto si richiede negli amministratori è che ognuno risulti fedele. A me però, poco importa di venir giudicato da voi o da un consesso umano; anzi, io neppure giudico me stesso, perché anche se non sono consapevole di colpa alcuna non per questo sono giustificato. Il mio giudice è il Signore! Non vogliate perciò giudicare nulla prima del tempo, finché venga il Signore. Egli metterà in luce i segreti delle tenebre e manifesterà le intenzioni dei cuori; allora ciascuno avrà la sua lode da Dio. Queste cose, fratelli, le ho applicate a modo di esempio a me e ad Apollo per vostro profitto perché impariate nelle nostre persone a stare a ciò che è scritto e non vi gonfiate d`orgoglio a favore di uno contro un altro. Chi dunque ti ha dato questo privilegio? Che cosa mai possiedi che tu non abbia ricevuto? E se l`hai ricevuto, perché te ne vanti come non l`avessi ricevuto? Già siete sazi, già siete diventati ricchi; senza di noi già siete diventati re. Magari foste diventati re! Così anche noi potremmo regnare con voi. Ritengo infatti che Dio abbia messo noi, gli apostoli, all`ultimo posto, come condannati a morte, poiché siamo diventati spettacolo al mondo, agli angeli e agli uomini. Noi stolti a causa di Cristo, voi sapienti in Cristo; noi deboli, voi forti; voi onorati, noi disprezzati. Fino a questo momento soffriamo la fame, la sete, la nudità, veniamo schiaffeggiati, andiamo vagando di luogo in luogo, ci affatichiamo lavorando con le nostre mani. Insultati, benediciamo; perseguitati, sopportiamo; calunniati, confortiamo; siamo diventati come la spazzatura del mondo, il rifiuto di tutti, fino ad oggi. Non per farvi vergognare vi scrivo queste cose, ma per ammonirvi, come figli miei carissimi. Potreste infatti avere anche diecimila pedagoghi in Cristo, ma non certo molti padri, perché sono io che vi ho generato in Cristo Gesù, mediante il vangelo. Vi esorto dunque, fatevi miei imitatori!
Jun 17, 2021
“Ecco il Cuore che ha tanto amato il mondo, e....”
778
Le rivelazioni del Sacro Cuore a santa Margherita Maria Alacoque, Luglio 1674-Giugno 1675. Meditazione all’ora Santa di Giovedì 10 Giugno 2021, primi vespri della Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù
Jun 10, 2021
Il Cuore appassionato colmo di amore di Gesù
867
Meditazione sulle rivelazioni di Gesù sul Sacro Cuore donate a S. Margherita Maria Alacoque, Ora Santa di Giovedì 3 Giugno 2021.

Testo su cui è fatta la meditazione:
Una volta, mentre ero davanti al Santo Sacramento con un po' di tempo a disposizione mi trovai tutta investita della sua divina presenza e con tanta forza da farmi dimenticare me stessa e il luogo in cui mi trovavo. Mi abbandonai al suo divino Spirito e, affidando il mio cuore alla potenza del suo amore, mi fece riposare a lungo sul suo divin petto e mi scopri le meraviglie del suo Amore e i segreti inesplicabili del suo Sacro Cuore, che mi aveva tenuti nascosti fino a quel momento, nel quale me lo apri per la prima volta. E lo fece in modo così reale e sensibile da non permettermi ombra di dubbio, dati gli effetti che questa grazia ha prodotto in me, anche se temo sempre di illudermi in tutto ciò che mi riguarda. Ed ecco come, mi sembra, siano andate le cose. Mi disse: «Il mio divin Cuore è tanto appassionato d'amore per gli uomini e per te in particolare, che, non potendo più contenere in sé stesso le fiamme del suo ardente Amore, sente il bisogno di diffonderle per mezzo tuo e di manifestarsi agli uomini per arricchirli dei preziosi tesori che ti scoprirò e che contengono le grazie santificanti e in ordine alla salvezza, necessarie per ritrarli dal precipizio della perdizione. Per portare a compimento questo mio grande disegno ho scelto te, abisso d'indegnità e di ignoranza, affinché appaia chiaro che tutto si compie per mezzo mio ». Poi mi domandò il cuore e io Lo supplicai di prenderlo. Lo prese e lo mise nel suo Cuore adorabile, nel quale me lo fece vedere come un piccolo atomo, che si consumava in quella fornace ardente. In un secondo tempo lo ritirò come fiamma incandescente in forma di cuore e lo rimise dove l'aveva preso, dicendomi: «Eccoti, mia diletta, un prezioso pegno del mio amore che racchiude nel tuo costato una piccola scintilla delle sue fiamme più vive, affinché ti serva da cuore e ti consumi fino all'ultimo istante della tua vita. Il suo ardore non si estinguerà mai e potrà trovare un po' di refrigerio soltanto in un salasso, che Io segnerò talmente col Sangue della mia Croce, da fartene riportare più umiliazione e sofferenza che sollievo. Per questo voglio che tu chieda con semplicità questo rimedio, sia per mettere in pratica ciò che ti viene ordinato, sia per darti la soddisfazione di versare il tuo sangue sulla croce delle umiliazioni». «E in segno che la grande grazia che ti ho concessa, non è frutto di fantasia, ma il fondamento di tutte le altre grazie che ti farò, il dolore della ferita del tuo costato, benché lo l'abbia già richiusa, durerà per tutta la tua vita e se finora hai preso soltanto il nome di mia schiava, ora voglio regalarti quello di discepola prediletta del mio Sacro Cuore». Dopo questo insigne favore che durò per molto tempo, durante il quale non sapevo se mi trovassi in cielo o in terra, stetti parecchi giorni come tutta infiammata e inebriata, talmente fuori di me da non potermi riavere, né poter pronunciar parola se non con grande sforzo; e dovevo farmi ancora più violenza per riuscire a mangiare e per partecipare alla ricreazione comune perché non avevo più forze per superare la mia sofferenza. Mi sentivo profondamente umiliata; non riuscivo a dormire perché la ferita, il cui dolore mi è così prezioso, mi causa delle vampate così ardenti da consumarmi e bruciarmi viva. Mi sentivo poi tanto piena di Dio, che non riuscivo a spiegarlo alla superiora, come avrei desiderato e fatto, anche se riferire queste grazie mi mette sempre in uno stato di confusione e di vergogna, a causa della mia indegnità; preferirei piuttosto rivelare al mondo intero i miei peccati. Sarebbe stata per me una consolazione, se mi avessero permesso di fare, in refettorio, ad alta voce, la confessione generale, per mostrare l'abisso di corruzione che è in me e perché non si attribuissero a mio merito le grazie che ricevevo".
Jun 03, 2021
I cristiani sono tempio di Dio
837
Meditazione ora santa Giovedì 27 Maggio 2021:

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi (3,10-23)
Fratelli, secondo la grazia di Dio che mi è stata data, come un sapiente architetto io ho posto il fondamento; un altro poi vi costruisce sopra. Ma ciascuno stia attento come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo. E se, sopra questo fondamento, si costruisce con oro, argento, pietre preziose, legno, fieno, paglia, l`opera di ciascuno sarà ben visibile: la farà conoscere quel giorno che si manifesterà col fuoco, e il fuoco proverà la qualità dell`opera di ciascuno. Se l`opera che uno costruì sul fondamento resisterà, costui ne riceverà una ricompensa; ma se l`opera finirà bruciata, sarà punito: tuttavia egli si salverà, però come attraverso il fuoco. Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché santo è il tempio di Dio, che siete voi. Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente; perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio. Sta scritto infatti:Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia. E ancora: Il Signore sa che i disegni dei sapienti sono vani. Quindi nessuno ponga la sua gloria negli uomini, perché tutto è vostro: Paolo, Apollo, Cefa, il mondo, la vita, la morte, il presente, il futuro: tutto è vostro! Ma voi siete di Cristo e Cristo è di Dio.
May 28, 2021
Carnali o spirituali?
895
Meditazione sulla prima lettera ai Corinzi (3,1-9), Ora Santa di Giovedì 20 Maggio 2021
May 20, 2021
Sapienti fino a pensare come Gesù
911
Tra sapienza divina e mondana c'è un abisso incolmabile. La Sapienza divina è amica della Croce e porta a pensare e vedere le cose come le vede e intende il nostro Signore Gesù. Meditazione all’Ora Santa di Giovedì 13 Maggio 2021, sul secondo capitolo della prima lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi
May 13, 2021
Noi predichiamo Cristo crocifisso!
997
Cristo crocifisso è "scandalo" per i Giudei e "stoltezza" per i pagani, ma, per Dio, è "potenza" e sapienza. Dio confonde i sapienti e rende deboli i forti e manifesta così la sua grandezza e la sua gloria. Meditazione su Romani 1,17-31, Ora Santa di Giovedì 6 Maggio 2021
May 06, 2021
Mai discordie, partiti e divisioni
953
Meditazione Ora Santa di Giovedì 22 Aprile 2021 sul primo capitolo della prima lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi (1Cor 1,1-16)
Apr 22, 2021
Saggi nel bene e immuni dal male
782
Ultime raccomandazioni di San Paolo ai Romani. Il suo immenso cuore di padre e di apostolo. L’invito a “lottare con lui nella preghiera”: in che senso la preghiera cristiana è un combattimento. Essere saggi nel bene ed immuni dal male. L’unica immunità che conta è esattamente quella dal male morale, ossia dal peccato. Meditazione sugli ultimi due capitoli della lettera di San Paolo ai Romani, ora santa di Giovedì 15 Aprile 2021
Apr 15, 2021
Il Dio della speranza, della perseveranza e della consolazione
862
Meditazione sulla lettera ai Romani, capitolo 15, prima parte. Ora santa di Giovedì 8 Aprile 2021
Apr 08, 2021
Tutto ciò che non viene dalla fede è peccato
891
Meditazione sulla lettera ai Romani (Rm 14,13-23). Ora santa Giovedì 25 Marzo 2021

Testo della meditazione:
Fratelli, d’ora in poi non giudichiamoci più gli uni gli altri; piuttosto fate in modo di non essere causa di inciampo o di scandalo per il fratello. Io so, e ne sono persuaso nel Signore Gesù, che nulla è impuro in se stesso; ma se uno ritiene qualcosa come impuro, per lui è impuro. Ora se per un cibo il tuo fratello resta turbato, tu non ti comporti più secondo carità. Non mandare in rovina con il tuo cibo colui per il quale Cristo è morto! Non divenga motivo di rimprovero il bene di cui godete! Il regno di Dio infatti non è cibo o bevanda, ma giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo: chi si fa servitore di Cristo in queste cose è bene accetto a Dio e stimato dagli uomini. Cerchiamo dunque ciò che porta alla pace e alla edificazione vicendevole. Non distruggere l’opera di Dio per una questione di cibo! Tutte le cose sono pure; ma è male per un uomo mangiare dando scandalo. Perciò è bene non mangiare carne né bere vino né altra cosa per la quale il tuo fratello possa scandalizzarsi.
La convinzione che tu hai, conservala per te stesso davanti a Dio. Beato chi non condanna se stesso a causa di ciò che approva. Ma chi è nel dubbio, mangiando si condanna, perché non agisce secondo coscienza; tutto ciò, infatti, che non viene dalla coscienza è peccato.
Mar 25, 2021
A Dio solo si deve rendere conto
901
Spettacolare lezione di San Paolo su come ogni cristiano deve imparare a vivere con la coscienza costantemente orientata a Dio e sempre agente sotto lo sguardo divini. Mai e per nessun motivo giudicare le azioni e gli altri e sempre fare attenzione a non scandalizzare nessuno con le proprie.
Meditazione su Romani, 14,1-12. Ora santa di Giovedì 18 Marzo 2021
Mar 18, 2021
I rapporti con le autorità costituite
902
Ogni autorità legittimamente costituita viene da Dio. Rispettarla, esservi sottomessi ed obbedirgli è un dovere di coscienza, ovviamente a condizione che l’autorità non violi la legge di Dio e non abusi del suo potere. Meditazione all’ora santa di Giovedì 11 Marzo 2021, sul capitolo tredicesimo della lettera ai Romani
Mar 11, 2021
Il Bene vince sempre e neutralizza il male
888
Le splendide esortazioni di San Paolo nella seconda parte del capitolo 12 della lettera ai domani. I cristiani devono essere degli instancabili diffusori e produttori di bene, solo di bene, con tutti e a tutti i livelli. Il grande segreto della vita è non lasciarsi vincere dal male, ma vincere il male con il bene, perché il bene vince sempre. Ora santa, Giovedì 4 Marzo 2021
Mar 05, 2021
Trasformarsi da uomini a veri figli di Dio
928
Le splendide esortazioni di San Paolo nella prima parte del capitolo 12 della lettera ai domani. Offrire il proprio corpo a Dio come sacrificio vivente, trasformarsi per imparare a discernere con perfezione i Divini Voleri, non conformarsi alla mentalità del mondo, praticare una carità autentica, affettuosa e operosa verso il prossimo. Ora santa, Giovedì 25 Febbraio 2021
Feb 25, 2021
Gli insondabili e imperscrutabili giudizi di Dio
785
San Paolo termina la lunga sezione dedicata all’incredibile, paradossale, dolorosa e misteriosa vicenda del popolo dell’antica alleanza. Dal loro rifiuto di Cristo è venuta la salvezza ai pagani; ma i doni che Dio fece al suo popolo restano irrevocabili. E verrà il giorno in cui essi, come popolo, entreranno a far parte del popolo della nuova alleanza. “Dio ha rinchiuso tutti nella disobbedienza per usare a tutti misericordia”. Meditazione all'ora santa di Giovedì 18 Febbraio 2021, sulla lettera di San Paolo ai Romani (Rm 11, passim)
Feb 18, 2021
La fede viene dall'ascolto
937
Chi crede in Dio non sarà deluso. La fede è la chiave per accedere alla pienezza della fede. Per poter credere occorre conoscere e per conoscere occorre ascoltare chi ci annuncia la fede e ci parla del Signore. Le grandi piaghe della trascuratezza della fede e dell'indifferentismo religioso. Meditazione all'ora santa di Giovedì 11 Febbraio 2021, sulla lettera di San Paolo ai Romani (Rm 10,11-21)
Feb 11, 2021
La giustizia che viene dalla fede
814
San Paolo ricorda il grande mistero dell'elezione di Israele che, paradossalmente, pur ricevendo tutte le promesse non riconobbe il Messia. La giustizia che viene dalla legge presuppone una capacità di redenzione proveniente dalle forze dell'uomo; la giustizia che viene dalla fede è accettare la salvezza e i doni che gratuitamente ci offre il Signore Gesù. Meditazione all'ora santa di Giovedì 4 Febbraio 2021, sulla lettera di San Paolo ai Romani (Rm 9,1-5.10,1-10)
Feb 04, 2021
Davvero siamo figli di Dio!
645
San Paolo ci ricorda che siamo davvero figli di Dio, a Lui simili, in forza del dono dello Spirito Santo che ci consente di chiamare Dio Padre col vezzeggiativo confidenziale di "Abbà". La perfetta manifestazione della filiazione divina si compirà dopo la risurrezione della carne. Meditazione all'ora santa di Giovedì 21 Gennaio 2021, sulla lettera di San Paolo ai Romani (Rm 8,14-27)
Jan 21, 2021
Vivere secondo la carne o secondo lo Spirito
1094
San Paolo spiega la dolorosa verità che un uomo, privo della Grazia dello Spirito Santo è inesorabilmente trascinato verso il basso dalla "carne", ossia da quel complesso di miserie, cattive tendenze e passioni da cui non può in alcun modo liberarsi da solo, sperimentando inevitabilmente la morte del cuore. Solo Gesù può liberarci dalla carne per condurci alla pace e alla gioia di una vita secondo i dettami dello Spirito Santo. Ora Santa, Giovedì 14 gennaio 2021, meditazione su Lettera ai Romani 8,1-13
Jan 14, 2021
Il combattimento interiore
986
San Paolo descrive magistralmente la condizione dell’uomo che, pur desideroso di fare il bene, purtroppo per la sua debolezza spesso è sopraffatto dal male. Il segreto per superare e vincere questo drammatico impasse, è crescere sempre più nella vita di grazia e nella santità. Ora Santa, Giovedì 7 gennaio 2021, meditazione su Lettera ai Romani 7,14-25
Jan 07, 2021
Schiavi di satana o schiavi di Gesù?...
948
San Paolo (Rm 6,12-23) spiega come esistano solo due
vite e due vie: quelle degli schiavi di satana, ossia i peccatori
immersi nei vizi, che sono generatori di male e morte; e quelle degli
schiavi di Dio, che hanno tutto un altro stile, interiore ed esteriore,
ed hanno imparato a ben imitare le gesta del loro Unico Maestro,
seguendone le orme . Meditazione ora santa Giovedì 18 Dicembre
2020
Dec 17, 2020
Morti al peccato per vivere nell’amore di Dio solo
1094
San Paolo (Rm 6,1-11) spiega come i figli di Dio per il
peccato sono come morti, nel senso che non lo commettono più e per essi
non esiste più. Vivono nel fascino e nella bellezza unica della vita
cristiana, risorti insieme con Gesù per spendere l’esistenza nel
conoscere, amare e servire Dio solo. Meditazione ora santa Giovedì 11
Dicembre 2020
Dec 10, 2020
Dove abbonda il peccato sovrabbonda la grazia
1109
San Paolo (Rm 5,12-21) elogia la misericordia di Dio e
il suo amore, che è sempre più grande del peccato dell'uomo, anche se
non per questo autorizza mai e in nessun modo a compiere alcun peccato,
pur rispettando il libero arbitrio dell'umana creatura. Ora santa di
Giovedì 26 Novembre 2020
Dec 03, 2020
Sperare contro ogni speranza
1151
San Paolo (Rm 4,13-25) definisce la fede eroica di
Abramo uno "sperare contro ogni speranza". Gli altri grandi testimoni
biblici di questa immensa fede, i benefici che produce e come tutti
possono e dovrebbero vivere la fede fino a tali livelli di perfezione ed
eroismo. Ora santa di Giovedì 19 Novembre 2020
Nov 19, 2020
Vantarsi santamente...
988
San Paolo (Rm 5,1-11) parla delle tre forme sante di
"vanto": vantarsi nella speranza della gloria di Dio, vantarsi nelle
tribolazioni e gloriarsi in Dio. Significato di queste espressioni. Ora
santa di Giovedì 26 Novembre 2020
Nov 19, 2020
Che significa veramente "avere fede in Dio"?...
960
San Paolo (Rm 4,1-12) elogia la fede di Abramo, per la
quale egli fu dichiarato giusto davanti a Dio prima della circoncisione
e prima di ogni altra "santa" opera. Perché la fede è davvero così
importante e cosa significa veramente "avere fede in Dio". Ora santa di
Giovedì 12 Novembre 2020
Nov 12, 2020
La nostra santa fede
1148
San Paolo (Rm 3,19-31) esorta ricorda le distinte
funzioni della Legge e della giustigficazione in Cristo: la Legge serve
a far prendere coscienza all'uomo dei suoi peccati e del suo bisogno di
essere salvato; ma solo Cristo può giustificare (ossia perdonare e
rendere giusto l'uomo) nel suo Sangue. Ora santa di Giovedì 5 Novembre
2020
Nov 05, 2020
Riconoscersi bisognosi di salvezza
1068
San Paolo esorta a riconoscersi profondamente peccatori
e bisognosi di essere salvati. Da tale condizione nessuno sfugge: se si
è inconsapevoli, occorre prendere coscienza; se si è consapevoli,
occorre convertirsi. Ora santa di Giovedì 29 Ottobre
2020
Oct 29, 2020
Prima di parlare di Dio bisogna viverlo
927
San Paolo fa una severa requisitoria contro chi si vanta
di essere religioso e vive al contrario di quanto prescrivono i precetti
di Dio, scandalizzando il prossimo ed essendo superato da chi fa il bene
pur non professandosi credente. Questo era vero ieri e lo è oggi (e
sempre). Ora santa di Giovedì 15 Ottobre 2020
Oct 15, 2020
Non ci si prende gioco di Dio
1134
San Paolo esorta a non prendersi gioco della bontà,
della tolleranza e della pazienza di Dio, ma di affrettarsi piuttosto
alla conversione al compimento di ogni opera buona e santa, dato che il
giudizio di Dio, che tutti dovranno affrontare, non conosce parzialità e
non concede sconti a nessuno. Meditazione Ora Santa di Giovedì 8 Ottobre
2020
Oct 08, 2020
Menti ottenebrate
1098
San Paolo, in nome di Dio, esorta gli uomini ad usare
rettamente l’intelligenza da Dio ricevuta per imparare a riconoscerne
l’esistenza dalle opere da Lui compiute, soprattutto la creazione e
discernere il bene dal male, chiamando il male “male” e il bene “bene” e
fuggendo da ogni aberrità, impurità e depravazione (Rm 1,17-32). Ora
Santa Giovedì 1 Ottobre 2020
Oct 01, 2020
Il giusto vive di fede
1117
Insegnare agli uomini "l'obbedienza della fede" fu ciò
che mosse la vita e l'impressionante missione apostolica di San Paolo
apostolo. La prima parte del primo capitolo della lettera ai Romani, che
comincia con "l'obbedienza della fede" e culmina con il giusto che vive
di fede. Meditazione all'Ora santa di Giovedì 24 Settembre
2020
Sep 24, 2020
La Sapienza è vicina e si può trovare
1003
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 51.
L'ultimo capitolo del libro del Siracide: anzitutto un grande canto di
lode e benedizione all'Altissimo per le grandi opere che compie nelle
vite dei suoi figli. Un ultimo invito a ricercare assiduamente la
Sapienza come bene sommo e di gran lunga il più prezioso. L'anima deve
allenarsi in essa molto più di quanto fa il corpo per mantenersi in
forma. Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì 17 Settembre
2020
Sep 17, 2020
Egli è tutto!
1034
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 43
(passim). Elogio delle opere di Dio e loro immensa bellezza e santità.
Eppure Dio è al di sopra e più grande di tutte le sue opere, che parlano
della sua grandezza e devono essere una via che ci conduce ed innalza
Lui, spingendoci alla lode e all'esaltazione del nome dell'Altissimo.
Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì 10 Settembre
2020
Sep 10, 2020
Dio fa tutto ciò che vuole
984
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
39,12-24. Dio ha "figli santi" ai quali rivolge amorose e paterne
esortazioni, facendogli conoscere la sua immensità e grandezza. I figli
santi confidano in Dio e non gli fanno mai domande malsane o indiscrete,
perché credono fermamente nella sua onnipotenza e onniscienza.
Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì 3 Settembre
2020
Sep 03, 2020
Beato chi si applica alla Legge dell'Altissimo
797
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
39,1-11. Beati sono coloro che vivono da amici di Dio, veri uomini e
donne di Dio, che applicano il tempo per crescere sempre di più nella
conoscenza e nell'amore di Lui, trasformandosi in fari di luce, di
intelligenza e sapienza per tutti. Meditazione durante l'ora Santa di
Giovedì 13 Agosto 2020
Aug 13, 2020
L'amicizia, la coscienza, la ragione e il dominio di sé
979
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 37,
passim. Il valore della vera amicizia e le false amicizie. L'uomo deve
imparare ad ascoltare il proprio cuore e a seguire la sua coscienza.
Prima di agire deve ponderare con la propria ragione. E guardarsi da
ongi ingordigia, imparando a controllare se stesso. Meditazione durante
l'ora Santa di Giovedì 6 Agosto 2020
Aug 06, 2020
Galateo di santità
1001
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 35,
passim. Lettura allegorica e spirituale dei sacrifici e delle offerte
prescritte da Dio all'antico popolo di Israele. La preghiera dell'umile
penetra i cieli. Dio farà giustizia contro i malvagi. Meditazione
durante l'ora Santa di Giovedì 30 Luglio 2020
Jul 30, 2020
Chi teme il Signore non ha paura di nulla
863
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitoli
33-34, passim. Ci vive nel santo timore, fedele alla sua legge, nella
sua grazia e nella preghiera può contare sulla divina protezione,
benedizione e benevolenza e non ha mai nulla da temere. Meditazione
durante l'ora Santa di Giovedì 23 Luglio 2020
Jul 23, 2020
Senno e prudenza
891
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 32,
passim. Il profilo dell'uomo saggio, prudente e sapiente: molta umiltà,
poche e ponderate parole, grande capacità di ascolto, accoglienza della
correzione e del rimprovero. Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì
16 Luglio 2020
Jul 16, 2020
Gioia e allegria
937
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitoli
30-31, passim. "La santità consiste nello stare molto allegri" (san
Giovanni Bosco). "Scrupoli e malinconia lontanti da casa mia" (san
Filippo Neri). Splendide sollecitazioni al riguardo nel libro del
Siracide. Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì 9 Luglio 2020
Jul 09, 2020
Il Sangue di Gesù ci purifica da ogni peccato
829
Il grande mistero del Sangue di Gesù versato per noi. Il
Sangue di Gesù è il distruttore del peccato e di ogni male che da esso
deriva. Il Sangue di Gesù fa alla nostra anima le stesse cose che il
sangue umano fa alla vita del corpo. Meditazione durante l'ora Santa di
Giovedì 2 Luglio 2020
Jul 02, 2020
Il Cuore appassionato di Gesù
1054
Le rivelazioni di Gesù a santa Margherita M. Alacoque
sul Suo Sacratissimo Cuore. Le prime rivelazioni del suo immenso amore e
le straordinarie esperienze mistiche che Gesù fece venire alla santa a
testimonianza del suo amore e a conferma di quanto da lei vissuto.
Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì 25 Giugno
2020
Jun 25, 2020
Il Cuore che ha tanto amato il mondo e che chiede amore
811
Le rivelazioni di Gesù a santa Margherita M. Alacoque
sul Suo Sacratissimo Cuore. Quel che Gesù rivelò e quel che Gesù chiese.
Meditazione durante l'ora Santa di Giovedì 18 Giugno 2020, primi vespri
della solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù
Jun 18, 2020
Dinanzi all'Eucaristia, tanta fede e immensa adorazione
757
Meditazione durante l'ora di adorazione in occasione del
Corpus Domini 2020. Il dono inestimabile dell'eucaristia e la presenza
reale di Gesù in essa. Solo la fede può cogliere in tutta la sua immensa
pienezza e grandezza tale mistero e solo l'adorazione esprime
l'atteggiamento dovuto dinanzi a tanto grande dono. Domenica 14 Giugno
2020
Jun 14, 2020
Più grande di tutto è l'Amore
1291
Seconda ora santa e meditazione per il tempo di
Quaresima (Prima lettera ai Corinzi, 13). Lo spettacolare inno alla
carità di san Paolo. Che cosa è veramente la carità? Meditazione sui
dodici attributi della carità. Meditazione durante l'ora Santa di
Giovedì 5 Marzo 2020
Mar 05, 2020
Le cose vecchie sono passate
1044
Prima ora santa e meditazione per il tempo di Quaresima
(Seconda lettera ai Corinzi, 5,14-21). Cristo è morto per tutti e tutti
siamo morti in Lui. A cosa? A tutto ciò che caratterizza un modo di
vivere, pensare, scegliere e agire non conforme al Vangelo, mondano,
terreno. Le cose vecchie, gli stili vecchi, i modi di fare vecchi
muoiono qualora si incontri Gesù: nasce una vita nuova. Riconciliarsi
con Dio significa riconciliarsi anche con se stessi, con la propria
vita, con il proprio passato, con i traumi e le ferite. Meditazione
durante l'ora Santa di Giovedì 27 Febbraio 2020
Feb 27, 2020
Il buon uso del denaro
1270
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 29,
passim. Il capitolo 29 del libro del Siracide è in larga parte dedicato
ad ammonizioni circa il buon uso delle ricchezze. La parola d'ordine:
"Sfrutta le ricchezze secondo i comandi dell`Altissimo". L'importanza di
fare elemosine, sovvenire con gioia e generosità i poveri nelle loro
generosità, elargire prestiti ed essere puntuali nel restituire quelli
ricevuti. Lealtà e fedeltà alla parola data. Meditazione durante l'ora
Santa di Giovedì 13 Febbraio 2020
Feb 13, 2020
Mai vendicarsi... e mai sparlare!
1199
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 28,
passim. Chi si vendica avrà la vendetta del Signore. Guai a chi usa male
la lingua: l'uso scellerato della lingua uccide più e peggio delle lame
delle spade. Mettere "porte e catenaccio" alla bocca. Ora santa di
Giovedì 6 Febbraio 2020
Feb 06, 2020
Timore di Dio, lealtà e sincerità
1270
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 27,
passim. Il pericolo dell'attaccamento al denaro e il santo timore di
Dio. La qualità delle conversazioni dell'uomo rivelano il suo cuore. Il
valore della lealtà con Dio e con il prossimo. L'importanza della
sincerità e di fuggire il cuore doppio. Ora santa di Giovedì 30 Gennaio
2020
Jan 30, 2020
Elogio della Divina Maria
1119
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
24,1-21. Attraverso simbologie e immagini il testo del Siracide descrive
la misteriosa figura della "Sapienza creata". La tradizione e l'esegesi
di molti insigni padri della Chiesa (e la stessa liturgia) applica
questo brano alla Madonna. Significato di alcuni simboli. Davvero Ella è
la pienta di grazia, la prima dopo l'unico. Ora santa di Giovedì 23
Gennaio 2020
Jan 23, 2020
Nella volgarità non manca il peccato
1112
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 23,1-15. Il sapiente, prima della misericordia, chiede a Dio di non risparmiare i propri errori e di punire i peccati che ha commesso. Lo supplica di tenerlo lontano da ogni male, soprattutto dalla concupiscenza e le sue figlie. L'importanza dell'educazione della bocca: mai nominare invano il nome di Dio, mai indulgere a volgarità grossolane, che sono sempre peccaminose. Non dire sciocchezze e non usare discorsi ingiuriosi. Ora santa di Giovedì 16 Gennaio 2020
Jan 16, 2020
Fuggire il peccato e gli "stili" dei peccatori
1197
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 21
(passim).Per i credenti c'è un solo male che bisogna fuggire in modo
assoluto e categorico, perché da essoo solo dipende ogni forma di male
che vediamo nel mondo: il peccato. Una particolare e brutta forma che
prende il peccato è l'uso improvvido e sconsiderato della lingua e del
parlare. Senza una vita disciplinata e ordinata non ci può essere alcun
vero progresso spirituale. Il profondissimo aforisma: "Sulla bocca degli
stolti è il loro cuore, i saggi invece hanno la bocca nel cuore". Ora
santa di Giovedì 9 Gennaio 2020
Jan 09, 2020
Parlare a tempo, modo e luogo opportuno
1135
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
20,1-9.24-31. Imparare a fare bene la correzione fraterna senza parlare
aspramente o fuori luogo. Rispettare la libertà altrui e non imporre mai
le proprie ragioni, anche quando fossero giuste e sacrosante. Imparare a
tacere e usare con misura e prudenza le parole. Mai e per nessun motivo
mentire. Ma nascondere la sapienza sotto il pretesto (specioso)
dell'umiltà. Ora santa di Giovedì 2 Gennaio 2020
Jan 02, 2020
Poche chiacchiere e tanto discernimento
1160
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 19
(passim). Requisitoria sui grandissimi danni delle chiacchiere e delle
dicerie. Da esse bisogna astenersene e fuggire come dalla peste e non si
deve mai prestar loro alcun credito. Guai a chi infanga e sporca
gratuitamente l'onore e la buona fama altrui. Come si discerne chi è
veramente una persona sulla base di alcune "spie" del comportamento. Ora
santa di Giovedì 19 Dicembre 2019
Dec 19, 2019
L'uomo assennato
1158
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
18,15-33. Cautela ed estrema dolcezza quando si rimprovera il prossimo.
L'arte del ben parlare, che deve essere sempre condito di dolcezza,
senno, sapienza e verità. Le caratteristiche dell'uomo assennato: chiede
perdono quando sbaglia, esamina sempre prima se stesso prima di
giudicare il prossimo, nella prosperità pensa all'avversità, spesso
medita sul futuro giudizio di Dio, rende omaggio ai saggi di cui ha
stima. non segue le passioni e non cerca una vita di piaceri, non
sperpera il denaro, men che mai quando non è suo. Ora santa di Giovedì
12 Dicembre 2019
Dec 12, 2019
Chi è Dio e chi è l'uomo
1097
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
18,1-14. Nessuna mente umana è capace di indagare Dio, la sua grandezza
e le meraviglie che Egli ha operato. L'uomo, dinanzi all'immensità di
Dio e del suo mistero, è meno che nulla. Ha pochi anni di vita per
giocarsi tutta l'eternità. Dio ha compassione della miseria dell'uomo e
moltiplica la sua bontà e misericodia attraverso correzioni,
ammaestramenti e sante indicazioni. Ora santa di Giovedì 5 Dicembre
2019
Dec 05, 2019
Guardare con gli occhi del cuore
1289
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 17.
Dio è l'autore della creazione e ha creato tutto - e l'uomo in
particolare - in modo perfettissimo. Imparare a guardare con gli occhi
del cuore. Egli tutto vede e tutto sa e vuole che l'uomo si guardi da
ogni ingiustizia. Severo è il suo giudizio, ma grande è la sua
misericordia per chi ritorna a Lui sinceramente pentito e detestando
l'iniquità. Ora santa di Giovedì 28 Novembre 2019
Nov 28, 2019
In Dio c'è misericordia e ira
1271
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 16.
In Dio c'è misericordia e ira. La sua bontà non deve mai essere una
sorta di pretesto per compiere qualunque nefandezza sperando di
rimanerne impuniti. Tutti saranno giudicati da Dio secondo le opere
compiute. Gli stolti e i cuori perversi pensano sciocchezze su Dio. Bene
sarebbe riflettere saggiamente e profondamente su di Lui e sui suoi
misteri. Ora santa di Giovedì 21 Novembre 2019
Nov 21, 2019
Similes cum similibus
1079
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitoli
12-14 (passim). L'uomo cerca l'amicizia e la compagnia di chi gli
assomiglia, delle persone con cui sente delle profonde affinità. La
compagnia dei viziosi corrompe, quella dei santi e giusti fa crescere e
nobilita. Il volto e lo sguardo mostrano la bellezza e la bontà d'animo
o i loro contrari. Ora santa di Giovedì 7 Novembre 2019
Nov 07, 2019
Tutto proviene dal Signore
1243
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 11
(passim). Grandezza dell'umiltà. Tutto proviene dal Signore: bene e
male, vita e morte, povertà e ricchezza. Ma soprattutto Lui è Colui che
dona Sapienza, senno, conoscenza della Legge, carità e rettitudine. Non
accumulare ricchezze sulla terra. Un uomo si conosce veramente solo alla
fine. Ora santa di Giovedì 31 Ottobre 2019
Oct 31, 2019
La stolta superbia e il santo timor di Dio
1159
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 10
(passim). Salutari ammonimenti contro la superbia, il vizio stolto per
antonomasia, che rende odiosi sia agli occhi di Dio che agli occhi degli
uomini. Solo gli umili sono graditi a Dio e solo essi hanno l'autentico
e santo timore di Lui, che è l'unica cosa a rendere grande l'uomo. Ora
santa di Giovedì 24 Ottobre 2019
Oct 24, 2019
Divine massime di sapienza
1216
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitoli 8-9
(passim). Esortazioni riguardanti la fedeltà all'amicizia, la necessità
di astenersi da ogni lite o litigio, la purezza e la fedeltà alla sposa,
il grave tarlo della maldicenza, il rispetto e l'onore dovuti agli
anziani. Ora santa di Giovedì 17 Ottobre 2019
Oct 17, 2019
Non fare il male perché il male non ti prenda
1104
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
7,1-17. Il peccato è l'unico generatore di ogni male possibile e
immaginabile. Quando si "sta male", ordinariamente, è perché "si è fatto
il male" oppure ci "hanno fatto del male". Tra i mali da evitare sempre
e comunque c'è la menzogna, a cui non bisogna ricorrere mai e per nessun
motivo. Ora santa di Giovedì 26 Settembre 2019
Sep 26, 2019
L'importanza fondamentale di una vita ordinata e disciplinata
1078
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
6,18-37. Per raggiungere la sapienza bisogna passare per la porta
stretta ed aspra di una vita ordinata e disciplinata, capace di darsi
delle sane regole e di osservarle con costanza e perseveranza, anche se
con la debita elasticità. Ora santa di Giovedì 19 Settembre
2019
Sep 19, 2019
Guai ad abusare della pazienza di Dio
1058
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 5.
Non bisogna mai e per nessun motivo abusare della bontà e della pazienza
di Dio. In lui ci sono misericordia ed ira ed il suo sdegno ricade sui
peccatori protervi, beffardi e impenitenti. Non confidare nelle
ricchezze e fare attenzione alle chiacchiere e alle parole dette a
vanvera. L'uomo sapiente è pronto ad ascoltare e lento a parlare, perché
sa che la lingua dell'uomo, spesso e volentieri, è la sua stessa rovina.
Ora santa di Giovedì 5 Settembre 2019
Sep 05, 2019
Il Cuore che ha tanto amato il mondo
1048
Le apparizioni e le rivelazioni del Sacro Cuore di Gesù
a santa Margherita Maria Alacoque del Luglio 1674 e Giugno1675. I dolori
immensi del Cuore di Gesù per le umane ingratitudini, indifferenze e
sacrilegi. L'ora Santa e la festa del Sacro Cuore. Amare e riparare il
Sacro Cuore di Gesù. Ora santa di Giovedì 27 Giugno
2019
Jun 27, 2019
La santa vergogna e la vergogna peccaminosa
1152
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
4,20-29. La santa vergogna che porta a riconoscere e confessare i
peccati e la vergogna peccaminosa, come quella che ci fa vergognare del
Vangelo e di rendergli testimonianza. La verità va difesa sempre anche
fino alla morte. Ora santa di Giovedì 20 Giugno 2019
Jun 20, 2019
Chi ama la Sapienza ama la vita
1158
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
4,11-19. Chi cerca La Sapienza la trova e conoscerà la gioia anche in
questo mondo, oltre che gloria in Cielo. Solo con La Sapienza si impara
a giudicare rettamente. Dalla ricerca della Sapienza al suo possesso c'è
da percorrere un cammino costellato di prove e tribolazioni. Chi esce
volontariamente dalla strada della verità è l'unico responsabile del suo
infausto destino. Ora santa di Giovedì 13 Giugno 2019
Jun 13, 2019
Carità per i poveri
1037
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
4,1-10. Il dovere di amare e soccorrere i poveri. Le forme di povertà
materiale e spirituale. Grandi benedizioni da parte di Dio per chi
asciuga con bontà, amore e generosità ogni sorta di lacrime. Ora santa
di Giovedì 6 Giugno 2019
Jun 06, 2019
Evviva l'umiltà!
1075
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
3,17-10. Grande elogio dell'umiltà. Non andare ad indagare sui misteri
né cercare cose troppo difficili. L'ostinazione del cuore conduce al
baratro. Ora santa di Venerdì 31 Maggio 2019
May 31, 2019
Non c'è più rispetto
1220
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
3,1-16. Il dovere di onorare il padre e la madre e tutte le figure che
detengono un'autorità. Il contrasto immenso tra gli insegnamenti della
Parola di Dio e la penosa situazione dei tempi attuali. Ora santa di
Mercoledì 22 Maggio 2019
May 22, 2019
Prepararsi alla tentazione
1056
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo 2.
"Figlio, se ti presenti per servire il Signore, preparati alla
tentazione". La rettitudine di cuore, la pazienza, l'unione con Dio,
l'accettazione di ciò che capita, l'abbandono e la confidenza nel
Signore. La costanze e la speranza di ricevere da Dio benefici,
misericordia e felicità eterna. Ora santa di Venerdì 17 Maggio
2019
May 17, 2019
I tesori della sapienza
1030
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
1,19-29. Le massime istruttive sono i tesori della sapienza. Biasimo
dell'ira ed elogio della pazienza e della mansuetudine. Bando alle
chiacchiere inutili ed eccessive. Guardarsi dalla doppiezza di cuore.
Fuggire come la peste ogni vana autoesaltazione, perché il Signore
umilia chi si esalta. Ora santa di Venerdì 10 Maggio
2019
May 10, 2019
Il santo timore del Signore
964
I libri sapienziali. Il libro del Siracide. Capitolo
1,1-18. Il santo timore del Signore è il principio, la pienezza, la
corona e la radice della Sapienza. In cosa consiste realmente il "timor
di Dio". La gioia, la contentezza, la pace, la salute e la lunga vita
che gusta chi vive nel timore del Signore, da "timorato di Dio". Ora
santa di Venerdì 3 Maggio 2019
May 03, 2019
Imparare a conoscere e riconoscere Dio
1049
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitoli
13 e 15 (passim). L'uomo è stato creato anzitutto per conoscere Dio, ciò
che è suo preciso dovere di giustizia. Nella creazione Dio si fa
conoscere e riconoscere nelle opere da Lui compiute, in cui si può e si
deve scorgere la mano e la divina bellezza e grandezza del Celeste
Artefice. Ora santa di Giovedì 25 Aprile 2019
Apr 25, 2019
Il Signore Dio amante della vita
1003
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
11,21-12,19. Il Signore è pieno di amore e di misericordia e tutta la
forza onnipotente che ha la usa con estrema moderazione e parsimonia,
per dare tempo all'uomo di ravvedersi e convertirsi. Il Signore ama ciò
che ha creato, è l'unico vero "amante della vita". Ora santa di Giovedì
11 Aprile 2019
Apr 11, 2019
Chi può conoscere ciò che Dio vuole?
1074
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
9,13-10,8. Quale uomo può conoscere il volere di Dio? Dinanzi a Dio
bisogna sempre conservare grandissima umiltà e coscienza del proprio
nulla e della propria miseria. Solo su chi ha un cuore disposto in
questo modo scende la Divina Sapienza. Ora santa di Giovedì 4 Aprile
2019
Apr 04, 2019
Desiderare ardentemente e chiedere a Dio la Sapienza
1075
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
8,17-9,11. Salomone, desiderando ardentemente la Sapienza, la chiese a
Dio con una splendida preghiera, perché essa dà immortalità e grande
godimento, discernimento e amicizia intima con Dio. Ora santa di Giovedì
28 Marzo 2019
Mar 28, 2019
Prendere in sposa la Sapienza
1042
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
8,1-16ss. Salomone, amò, cercò e si innamorò della Sapienza. Grazie ad
essa si conosce Dio, si acquista intelligenza, si imparano le virtù
cardinali, si ha una stupenda vita anche sulla terra. E si brama e si
cerca la sua compagnia e la gioia e contentezza che essa dà. Ora santa
di Giovedì 21 Marzo 2019
Mar 14, 2019
Diventare amici di Dio
1053
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
7,15ss. La Sapienza forma amici di Dio e profeti. Nulla Dio ama se non
chi vive con la Sapienza. Nulla di più bello trovarla e vivere con Lei.
Ora santa di Giovedì 14 Marzo 2019
Mar 14, 2019
Preferire a tutto la Sapienza
930
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
7,1-14. Salomone preferì la Sapienza a tutto. Ed insieme ad essa vennero
a lui tutti i beni. Quel che è successo a lui, che era un uomo
normalissimo, può accadere a tutti. Ora santa di Giovedì 7 Marzo
2019
Mar 07, 2019
Il desiderio della Sapienza
956
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
6,12-25. Amare e cercare la Sapienza. Il cammino che porta alla sua
conquista, dall'inizio al suo compimento. Ora santa di Giovedì 28
Febbraio 2019
Feb 28, 2019
I pensieri del cielo sono diversi dai nostri
973
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
4,7-20. La morte prematura del giusto. Un fatto che manifesta in maniera
emblematica quanto distante sia il pensare di Dio dal pensare degli
uomini. Ora santa di Giovedì 21 Febbraio 2019
Feb 21, 2019
Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio
1042
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
3,1-9. Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio e sono tanto care al
suo cuore. Chi è e come vive il giusto di cui parla la Sacra Scrittura e
quale è la sua splendida sorte in questa e nell'altra vita. Ora santa di
Giovedì 14 Febbraio 2019
Feb 14, 2019
Lo stile inconfondibile dei veri santi
1039
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
2,12-24. Lo stile inconfondibile dei veri santi: straordinaria mitezza e
perfetta aderenza alla volontà di Dio. L'odio degli empi al cuore chiuso
contro chi vive in questo modo. Gli empi si danno la morte e
distribuiscono morte, al cui padrone hanno scelto di appartenere. Ora
santa di Giovedì 7 Febbraio 2019
Feb 07, 2019
La follia degli empi
957
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
2,1-13. Le idee e i ragionamenti sbagliati degli empi senza Dio:
edonismo, nichilismo, idolatria, legge del più forte, persecuzione dei
giusti. "La pensano così. Ma si sbagliano". Ora santa di Giovedì 31
Gennaio 2019
Jan 31, 2019
Dio non ha creato la morte
945
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
1,9-16. Dio non ha creato la morte e non gode per la rovina dei viventi.
Solo la libertà dell'uomo e le sue opere cattive sono l'origine di ogni
male. Tre gravi peccati di lingua: mormorazione, maldicenza, menzogna.
Ora santa di Giovedì 24 Gennaio 2019
Jan 24, 2019
Dio si lascia trovare
955
I libri sapienziali. Il libro della Sapienza. Capitolo
1,1-7. Dio si lascia trovare da chi non ha il cuore chiuso verso di Lui
e da chi non cerca di perforare con ragionamenti astrusi l'ineffabilità
del suo mistero. La sapienza non entra in un'anima che sia schiava del
peccato, specialmente i peccati impuri, né in chi è facile ad insultare
il prossimo. Ora santa di Giovedì 17 Gennaio 2019
Jan 17, 2019
Forte come la morte è l'amore
1121
I libri sapienziali. Il cantico dei cantici. Capitolo 8.
L'amore è un'arte che Gesù insegna a chi si lascia da Lui ammaestrare.
Nessuno come la Madonna l'ha imparata bene e la può insegnare a chi
anche a Lei si rivolge. Ella visse nel deserto del mondo con una
perfezione tutta divina, sperimentando quanto l'amore sia forte come la
morte. Ora santa di Giovedì 10 Gennaio 2019
Jan 10, 2019
Bella come la luna
945
I libri sapienziali. Il cantico dei cantici. Capitolo 6.
Immagini ed espressioni che descrivono la bellezza eccellente e la
potenza di Maria, Sposa di Dio, che sorge come l'aurora: fulgida come il
sole, bella come la luna, terribile come schiere a vessilli spiegati. E
molto di più. Ora santa di Giovedì 3 Gennaio 2019
Jan 03, 2019
Tota pulchra
903
I libri sapienziali. Il cantico dei cantici. Capitolo 4.
La bellezza e l'amore di Dio verso la Sposa descritte nel terzo capitolo
del Cantico dei Cantici. L'applicazione anzitutto mariana di tale
allegoria. Ora santa di Giovedì 27 Dicembre 2018
Dec 27, 2018
L'inverno è passato
789
I libri sapienziali. Il cantico dei cantici. Capitolo 2.
La purezza che deve avere un'anima che vuole essere di Dio. La bellezza
incantevole delle anime, create da Dio e tanto da Lui amate. La
necessità che la creatura apra le porte della sua volontà per accogliere
il suo Dio come salvatore e sposo. Ora santa di Giovedì 20 Dicembre
2018
Dec 20, 2018
Il cantico dell'amore
1127
I libri sapienziali. Il cantico dei cantici. Capitolo 1.
Il Cantico dei Cantici è il libro delle anime che vogliono volare verso
la perfezione dell'amore. In esso è descritto l'amore tra Gesù e la
Chiesa, tra Gesù e Maria, tra Gesù e l'anima. I primi slanci di amore
della Sposa e dello Sposo del Cantico. Ora santa di Giovedì 13 Dicembre
2018
Dec 13, 2018
Massime di grande sapienza
876
I libri sapienziali. Libro del Qohelet. Capitolo 7.
Massime varie di grande sapienza: dall'importanza del buon nome e di
rispettare la buona fama alla stoltezza del riso sfrenato; dalla
facilità ad irritarsi degli stolti al vano pensiero circa la nontà dei
tempi antichi; dal tarlo degli scrupoli a quello della maldicenza e del
chiacchiericcio. Ora santa di Giovedì 6 Dicembre 2018
Dec 06, 2018
Attenzione alla lingua e al denaro
923
I libri sapienziali. Libro del Qohelet. Capitolo 5,1-16;
6,1-2. Le gravi malefatte della lingua: il parlare troppo, la
maldicenza, il promettere a Dio senza mantenere. Chi ama il denaro e la
ricchezza non può essere amico di Dio e va incontro a innumerevoli mali,
in questa e nell'altra vita. Ora santa di Giovedì 29 Novembre
2018
Nov 29, 2018
Ogni cosa a suo tempo
1051
I libri sapienziali. Libro del Qohelet. Capitolo 3,1-14.
Il "tempo" cronologico e i "tempi" della vita. L'importanza di imparare
a discernere con sapienza i "tempi" che viviamo nella nostra vita e i
"segni" dei tempi. Non sprecare il tempo, non perdere tempo, non
"passare" il tempo, non "ammazzare" il tempo. Ora santa di Giovedì 22
Novembre 2018
Nov 22, 2018
Tutto è vanità...
1079
I libri sapienziali. Libro del Qohelet. Capitolo 1,1-14.
Il libro del Qohelet, il secondo della trilogia Proverbi - Qohelet -
Cantico dei Cantici ha la funzione di mostrare la vanità e la caducità
delle cose terrene, mondane e temporali, che sono per definizione
effimere, mutevoli, incerte e sfuggevoli. Se l'anima non ritrae i suoi
affetti e interessi dal mondo, non può raggiungere la felicità promessa
da Dio a coloro che lo amano davvero. Ora santa di Giovedì 15 Novembre
2018
Nov 15, 2018
A Dio vengono detti molti, troppi "no"...
973
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo
9,1-12. La Sapienza ha una casa, che si chiama Maria Santissima. Alla
Sapienza bisogna ricorrere per colmare i vuoti dell'inesperienza e le
voragini della stoltezza. I beffardi e gli empi dicono a Dio forti e
risoluti no. Solo i saggi e i giusti, ossia coloro che sono aperti a Dio
e alla sua Parola, sanno dirgli dei salutari "sì" e "grazie", ma sono
pochi. Il sapiente fa un regalo a se stesso nell'essere tale, mentre il
beffardo porta su se stesso la pena della sua follia. Ora santa di
Giovedì 8 Novembre 2018
Nov 08, 2018
La Sapienza chiama e si fa trovare
1087
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo
8,1-17. La Sapienza increata (ossia il Verbo eterno di Dio)
incessantemente cerca e chiama l'uomo perché le apra le porte, la
ascolti, la accolga. Ma poche volte trova chi è disposto a risponderle.
La Sapienza si fa facilmente trovare da chi la cerca e da chi la ama e,
insieme ai suoi doni immensi, porta rinnovato amore e divina felicità.
Ora santa di Giovedì 25 Ottobre 2018
Oct 25, 2018
Acquista la Sapienza!
972
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo
4,1-13. Salomone ricorda la Sapienza imparata da Davide suo padre. E
insegna che senza una vera disciplina, ossia una vita ordinata, è
impossibile acquistare la Sapienza. Ora santa di Giovedì 18 Ottobre
2018
Oct 18, 2018
Dio benedice i giusti
1007
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo
3,27-35. Dio benedice i giusti. La vita di chi è lontano da Dio non può
essere bella, perché genera e attira male. I distinti gradi di santità a
cui Dio invita l'uomo. Mai liti né violenze. Ora santa di Giovedì 4
Ottobre 2018
Oct 04, 2018
Beato l'uomo che ha trovato la Sapienza
1149
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo
3,13-26. La Sapienza e la prudenza, il consiglio e la riflessione. Nulla
di più necessario per bene vivere e ben agire. Ora santa di Giovedì 27
Settembre 2018
Sep 27, 2018
Confida nel Signore con tutto il cuore
1217
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo
3,1-12. Non dimenticare mai gli insegnamenti e le esortazioni del
Signore, che guida e corregge i suoi figli perché è loro Padre. In Lui
sempre confidare e mai appoggiarsi sulla propria intelligenza. Onorarlo
con i propri beni. Ora santa di Giovedì 20 Settembre
2018
Sep 20, 2018
Dio custodisce i suoi amici
1272
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo 2.
Accogliere la Parola e custodire i precetti del Signore. Sforzarsi di
fare della ricerca della sapienza l'obiettivo più importante della
propria esistenza, per gustare la delizia della vita santa e
allontanarsi dagli effimeri piaceri e divertimenti mondani. Ora santa di
Giovedì 13 Settembre 2018
Sep 13, 2018
Non lasciarsi traviare
1291
I libri sapienziali. Libro dei Proverbi. Capitolo 1.
Conoscere la sapienza e la disciplina e acquistare il dono del
Consiglio. Il timore del Signore principio della scienza e il disprezzo
di essa e dell'istruzione da parte degli stolti. Non lasciarsi mai
traviare dai peccatori e ascoltare gli inviti della Sapienza a lasciarsi
ammaestrare dall'Alto. Ora santa di Giovedì 6 Settembre
2018
Sep 06, 2018
O freddi o caldi
1440
La lettera alla Chiesa di Laodicea (Apocalisse 3,14-22):
bisogna essere o freddi o caldi, perché i tiepidi sono vomitati. Dio
rimprovera e castiga coloro che ama. Guai a chi pensa di non aver
bisogno di nulla. Il collirio, le vesti e l'oro purificato che dobbiamo
comprarci dal Signore. Ora santa di Giovedì 12 Luglio
2018
Jul 12, 2018
Il Sangue di Gesù ci libera dai nostri peccati
1317
Solo a prezzo di tutto il Sangue di Gesù, versato in
modo cruento e tra sofferenze indicibili, siamo stati riscattati dai
nostri peccati. Il Sangue che Gesù ha effuso per noi e per la nostra
salvezza chiede solo di essere accolto e che sia ricambiato con
altrettanto amore forte e ardente da coloro che lo riconoscono come
proprio Signore e proprio Dio. Ora santa di Giovedì 5 Luglio
2018
Jul 05, 2018
Ecco il Cuore che ha tanto amato il mondo!
1360
Il mistero adorabile del Sacratissimo Cuore di Gesù. La
terza rivelazione di Gesù a santa Margherita Maria Alacoque (Giugno
1675). Gesù le scopre nuovamente il Cuore e pronuncia la famosissima
frase: "Ecco quel cuore che ha tanto amato gli uomini", lamentandosi
delle loro ingratitudini, sacrilegi, freddezze, irriverenze e disprezzi
e chiedendo che fosse istituita una festa in onore del Sacro Cuore il
Venerdì dopo l'ottava del Corpus Domini, recitando inoltre in quella
circostanza un'ammenda onorevole per riparare gli oltraggi che quel
Cuore riceve durante le esposizioni del Santissimo Sacramento. Ora santa
di Giovedì 21 Giugno 2018
Jun 21, 2018
Il dolore del Cuore di Gesù per le ingratitudini e le indifferenze
1458
Il mistero adorabile del Sacratissimo Cuore di Gesù. La
seconda rivelazione di Gesù a santa Margherita Maria Alacoque (Luglio
1674). Durante un'adorazione profonda al Santissimo Sacramento, Gesù
mostra a Margherita le 5 piaghe fiammeggianti; si apre il petto e scopre
il suo Cuore infuocato, rivelandole che soffre terribilmente per le
ingratitudini e le indifferenze degli uomini, da Lui tanto amati, e
chiedendole riparazione. Le chiede anche la comunione riparatrice dei
primi Venerdì e l'Ora Santa del Giovedì alle ore 23. Ora santa di
Giovedì 14 Giugno 2018
Jun 14, 2018
Il Cuore appassionato e incandescente di Gesù
1422
Il mistero adorabile del Sacratissimo Cuore di Gesù. La
prima rivelazione di Gesù a santa Margherita Maria Alacoque (27 Dicembre
1673). Il cuore di Gesù è appassionato e pieno di amore. Gesù toglie il
cuore a santa Margherita, lo mette nel Suo e glielo restituisce come una
fiamma a forma di cuore. Le comunica che d'ora innanzi sarebbe stata non
solo sua schiava, ma la discepola prediletta del Suo Sacratissimo Cuore.
Le manifesta di averla scelta, benché indegna e ignorante, per far
conoscere e amare il Suo Cuore amantissimo. Ora santa di Giovedì 7
Giugno 2018, vigilia della Solennità del Sacratissimo Cuore di
Gesù
Jun 07, 2018
La lotta contro gli spiriti del male
1729
Commento al capitolo sesto della lettera di San Paolo
agli Efesini, dove l'Apostolo spiega la verità di fede dell'esistenza
degli angeli ribelli e malvagi e il conseguente inevitabile
combattimento spirituale da affrontare con loro, spiegando come
intraprenderlo e a quali condizioni si può vincere. Veglia eucaristica,
Venerdì 1 Giugno 2018
Jun 01, 2018
Chiunque è nato da Dio non pecca
1338
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 5,13-21. Se si vive in amicizia profonda con Dio e nella sua
grazia, non è possibile offendere Dio con il peccato volontario. Ora
santa di Giovedì 31 Maggio 2018
May 31, 2018
Credere veramente che Gesù è Dio
1215
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 5,1-12. Tutto rende testimonianza a Gesù della sua divinità:
l'acqua con cui fu battezzato e che uscì dal suo costato, il sangue che
versò, la voce del Padre e lo Spirito Santo. Non dare per scontato di
credere che Gesù è Dio. La verifica: in me c'è o no la "vita"?... Ora
santa di Giovedì 24 Maggio 2018
May 24, 2018
"Stare" nell'Amore
1068
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 4,11-21. Solo chi ha conosciuto per esperienza di fede Dio e il
suo immenso amore può amare, adempiendo il primo comandamento ed il
secondo. Chi non ama oppure ha mille paure non ha conosciuto Dio e il
suo amore. Ora santa di Giovedì 17 Maggio 2018
May 17, 2018
Lo spirito della verità e lo spirito dell'errore
987
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 4,1-10. San Giovanni mostra che la mancanza di amore dipende
dal non avere conosciuto il vero volto di Dio. Getta luce anche sul
discenrimento tra lo spirito della verità e lo spirito dell'errore, da
individuare nell'accoglienza o meno degli apostoli di Gesù, ossia, oggi,
della Chiesa, delle sue istituzioni e dei suoi sacramenti. Ora santa di
Giovedì 10 Maggio 2018
May 10, 2018
Chi non ama rimane nella morte
1244
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 3,13-24. San Giovanni fa comprendere chiaramente che se si vive
nella "morte", cioè nella tristezza, angoscia e disperazione è perché
non si conosce e non si è davvero incontrato e accolto l'amore di Dio.
Stessa cosa se si vive centrati su se stessi senza amare nessuno: la
verità è che non si è mai conosciuto Dio e il suo amore, anche se si
fosse esteriormente praticanti... Ora santa di Giovedì 3 Maggio
2018
May 03, 2018
Chiunque è nato da Dio non pecca
1270
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 3,1-12. Gesù libera realmente l'uomo dalla schiavitù dal
peccato ed è venuto per distruggere le opere di satana. Chi è suo, sta
alla larga dal peccato perchè lo vuole, con gioia e con gratitudine. Chi
perde la grazia, diventa schiavo di satana. Ora santa di Giovedì 26
Aprile 2018
Apr 26, 2018
L'anticristo e gli anticristi
1290
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 2,18-29. Chiunque nega la vera divinità di Gesù, il suo essere
l'unico Salvatore e Redentore dell'uomo, l'unico Mediatore tra Dio e
l'uomo, il nostro unico Maestro, la nostra Via ed unica Verità, la
nostra vita e il nostro modello, merita bene il titolo di "anticristo".
Molti ne giravano (e ne girano) e purtroppo anche provenienti dalle file
dei (falsi) discepoli di Gesù. Ora santa di Giovedì 19 Aprile
2018
Apr 19, 2018
Chi fa la volontà di Dio rimane in eterno
989
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo, capitolo 2,12-17. Conoscere e amare Dio è il primo compito per l'uomo, per sfuggire all'ingannevole amore al mondo e alla sua concupiscenza, vincere il demonio e vivere felici fin da questa vita. Ora santa di Giovedì 12 Aprile 2018
Apr 12, 2018
Non peccate!
1439
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 2,1-11. Non peccare e contemplare le pene di Gesù crocifisso e
il dolore di Dio per il male prodotto dai nostri peccati in noi e fuori
di noi. Il grande comandamento dell'amore fraterno "come Io vi ho
amati". Ora santa di Giovedì 22 Marzo 2018
Mar 22, 2018
Dio è luce
1372
Ora Santa. Prima Lettera di san Giovanni apostolo,
capitolo 1. Contemplazione adorante del mistero del Verbo fatto uomo per
la nostra salvezza. La fede è luce per l'anima. Dio comunica la sua luce
donando la fede, la carità (e la comunione fraterna) e una grandissima
umiltà. Ora santa di Giovedì 15 Marzo 2018
Mar 15, 2018
Combattere per la fede
1275
Ora Santa. Lettera di san Giuda apostolo. La fede è
insidiata da corruttori lussuriosi, falsi profeti e persone che seminano
zizzania e divisione. Rimanere saldi in essa e imparare a combattere e
difendersi. Ora santa di Giovedì 8 Marzo 2018
Mar 08, 2018
Santità, preghiera e fedeltà alla Chiesa
1123
Ora Santa. Seconda lettera di san Pietro. I cristiani
aspettano cieli nuovi e terra nuova e nel frattempo tendono alla santità
e curano la vita di pietà, rimanendo sempre nella Chiesa, sentendo con
la Chiesa, in obbedienza ai pastori e al Magistero della Chiesa (2Pt
3,11-18). Ora santa di Giovedì 1 Marzo 2018
Mar 02, 2018
Dio non mente ed è fedele
1279
Ora Santa. Seconda lettera di san Pietro. Per Dio un
giorno è come mille anni e mille anni come un giorno. Guardarsi da
coloro che si beffano della fede e dileggiano le promesse di Dio (2Pt
3,1-10). Ora santa di Giovedì 22 Febbraio 2018
Feb 23, 2018
Uno è schiavo di colui che l'ha vinto
1288
Ora Santa. Seconda lettera di san Pietro. Il monito di
guardarsi dai falsi profeti. Il gravissimo vizio della lussuria e le sue
nefaste conseguenze (2Pt 2). Ora santa di Giovedì 15 Febbraio
2018
Feb 15, 2018
Fidarsi solo della Chiesa
1297
Ora Santa. Seconda lettera di san Pietro. Le esortazioni
del Vicario di Cristo e l'autorità di interpretare le Scritture.
Rimanere sempre ancorati nella Verità (2Pt 1,12-19). Ora santa di
Giovedì 8 Febbraio 2018
Feb 08, 2018
Partecipi della natura divina
1263
Ora Santa. Seconda lettera di san Pietro. Il dono
prezioso della fede e le virtù che da esso scaturiscono, che ci rendono
partecipi della natura divina (2Pt 1,1-11). Ora santa di Giovedì 1
Febbraio 2018
Feb 01, 2018
Umili e saldi nella fede
1186
Ora Santa. Prima lettera di san Pietro. Dio resiste ai
superbi e dà grazia agli umili. Il combattimento spirituale contro le
tentazioni e contro satana, leone ruggente che erra cercando chi
divorare. A cui occorre resistere rimanendo saldi nella fede (1Pt
5,1-14). Ora santa di Giovedì 25 Gennaio 2018
Jan 25, 2018
Partecipare alle sofferenze di Cristo
1164
Ora Santa. Prima lettera di san Pietro. Le sofferenze
patite per amore e a causa di Gesù. La differenza tra queste sofferenze
e le altre (1Pt 4,12-19). Ora santa di Giovedì 18 Gennaio
2018
Jan 18, 2018
Servire alla volontà di Dio
1143
Ora Santa. Prima lettera di san Pietro. Dal paganesimo
al servire la volontà di Dio. Excursus sulla carità "che copre una
moltitudine di peccati" (1Pt 4,1-11). Ora santa di Giovedì 11 Gennaio
2018
Jan 11, 2018
Sarete santi perché Io sono santo
1284
Ora Santa. Prima lettera di san Pietro. Prima di ogni
azione ci deve essere grande vita interiore. Cosa è la santità cristiana
e l'etimologia del termine santo. La fugacità della vita terrena e la
gloria eterna proporzionata ai meriti (1Pt 3,13-25). Ora santa di
Giovedì 4 Gennaio 2018
Jan 04, 2018
Evitare il male e fare il bene
1334
Ora Santa. Prima lettera di san Pietro. La morale
domestica cattolica e le regole evangeliche di comportamento verso il
prossimo. I tempi in cui viviamo sono la speculare negazione di quanto
insegnato dal primo vicario di Cristo in terra (1Pt 3,1-12). Ora santa
di Giovedì 21 Dicembre 2017
Dec 21, 2017
Seguire le orme insanguinate di Gesù
1367
La passione di Gesù non è stata solo la nostra salvezza,
ma l'esempio che Egli ci ha lasciato e che i suoi discepoli devono
seguire. La passione di Gesù continua nell'eucaristia (1Pt 2,12-25). Ora
santa di Giovedì 14 Dicembre 2017
Dec 14, 2017
Tornare bambini per essere figli di Dio
1260
I rinati alla grazia sono come bambini che bramano il
puro latte spirituale: significato dell'immagine. I figli di Dio sono la
stirpe eletta, il sacerdozio regale, la nazione santa. Ora santa di
Giovedì 7 Dicembre 2017
Dec 07, 2017
Siate santi perché io sono santo
1415
La perfezione della fede è la santità che si ottiene con
l'obbedienza alla verità ma soprattutto entrando nella grammatica
dell'amore divino, ossia accogliendo l'infinito amore datoci da Gesù e
ricambiandolo con tutto noi stessi. Prima lettera di san Pietro
apostolo, seconda metà del primo capitolo, ora santa, Giovedì 30
Novembre 2017
Nov 30, 2017
La meta della nostra fede
1387
La meta della nostra fede è la salvezza delle anime. La
fede è un cammino che deve crescere continuamente ed essere custodito ed
alimentato con costanza e temperanza. La salvezza non è un dato di fatto
e scontato, ma frutto di lavoro, costanza e perseveranza nelle buone
opere. L'anima è la cosa più importante e ciò a cui va data la massima
cura. Prima lettera di san Pietro apostolo, prima metà del primo
capitolo, ora santa, Giovedì 23 Novembre 2017
Nov 23, 2017
Pazienza, preghiera e altre esortazioni
1197
L'importanza della preghiera di supplica e di
intercessione. Nuova esortazione alla pazienza, sull'esempio del santo
Giobbe. Considerazioni ed esortazioni conclusive. Meditazione sulla
seconda parte del quinto ed ultimo capitolo della lettera di san Giacomo
apostolo, Ora santa, Giovedì 16 Novembre 2017
Nov 17, 2017
La pazienza ci porta in cielo
1255
Meditazione sulla prima parte del quinto capitolo della
lettera di san Giacomo apostolo. Guardarsi dall'attaccamento alle
ricchezze e soprattutto dal procurarsele in modo disonesto e
peccaminoso. Avere sempre tanta pazienza, una delle virtù che
maggiormente rivelano un'autentica, vera e soda santità. Pazienza verso
tutto e tutti. La pazienza ci porta davvero in cielo. Ora santa, Giovedì
9 Novembre 2017
Nov 10, 2017
...Se Dio vuole...
1160
Meditazione sulla seconda parte del quarto capitolo
della lettera di san Giacomo apostolo. Guardarsi dallo sparlare e dal
giudicare. Il futuro è nelle mani di Dio. Avere sempre l'umiltà di
imparare a dire "se Dio vuole" prima di azzardarsi in proclami circa il
futuro che non ci appartiene. I figli di Dio valorizzano il tempo
presente e sanno esaminarsi sinceramente davanti circa l'uso che stanno
facendo del tempo. Ora santa, Giovedì 2 Novembre 2017
Nov 02, 2017
Umiliarsi davanti a Dio
1207
Meditazione sulla prima parte del quarto capitolo della
lettera di san Giacomo apostolo. Bramosia, avarizia e invidia. Amare il
mondo è odiare Dio. Dio resiste ai superbi e solo agli umili dà la sua
grazia. Umiliarsi davanti a Dio e resistere al diavolo. Ora santa,
Giovedì 26 Ottobre 2017
Oct 27, 2017
La Sapienza che viene dall'Alto
1284
Meditazione sulla seconda parte del terzo capitolo della
lettera di san Giacomo apostolo. La Sapienza che viene dall'Alto e
quella diabolica e carnale. Mitezza, saggezza, spirito di contesa e
gelosia. Portare sempre e ovunque la pace. Ora santa, Giovedì 19 Ottobre
2017
Oct 19, 2017
I peccati di lingua
1149
Meditazione sulla prima parte del terzo capitolo della
lettera di san Giacomo apostolo. La terribile arma della lingua e i
molteplici peccati lingua: bestemmia, falso giuramento, menzogna,
maldicenza, detrazione, mormorazione, calunnia, ingiuria, turpiloquio,
discorsi insensati e inutili. Ora santa, Giovedì 12 Ottobre
2017
Oct 12, 2017
La legge della libertà, la fede e le opere
1334
Meditazione sul secondo capitolo della lettera di san
Giacomo apostolo. La "legge della libertà" è quella che vivono i figli
di Dio, liberati dalla schiavitù del peccato. La fede è vera quando si
mostra nelle opere. Quando le opere non ci sono o la fede non c'è
proprio o è simile a quella diabolica. I "credenti non praticanti" sono
una contraddizione in termini. Ora santa, Giovedì 5 Ottobre
2017
Oct 05, 2017
La perfetta letizia della vita cristiana
1438
Meditazione sul primo capitolo della lettera di san
Giacomo apostolo. La perfetta letizia nel subire ogni sorta di prova, la
pazienza e la sapienza. Mettere in pratica la parola e non essere solo
ascoltatori. Imparare a ben governare la lingua e l'ira. Dominare la
concupiscenza e fuggire lo spirito del mondo. Ora santa, Giovedì 28
Settembre 2017
Sep 28, 2017
La Croce: trono e gloria di Gesù
1111
La croce fu il senso e il fine della vita terrena di
Gesù, il punto di estrema umiliazione e estrema obbedienza al Padre. Se
Gesù non fosse stato crocifisso, non avremmo ricevuto la salvezza. Ora
Santa di Giovedì 14 Settembre 2017
Sep 14, 2017
Le prodigiose rivelazioni del Sacro Cuore a S. Margherita Maria, quinta parte
1168
Il rapporto tra il Sacro Cuore e l'eucaristia. La grande
santità e lo spirito di immolazione e sacrificio a cui porta la
devozione al Sacro Cuore. Ora Santa di Giovedì 29 Giugno 2017
Jun 30, 2017
Le prodigiose rivelazioni del Sacro Cuore a S. Margherita Maria, quarta parte
1295
La quarta rivelazione del Sacro Cuore di Gesù a santa
Margherita Maria Alacoque (Ottava del Corpus Domini 1675). Gesù le
chiede di ricambiare il suo immenso amore. "Ecco il Cuore che ha tanto
amato il mondo"... Gesù chiede l'istituzione della festa del Sacro Cuore
con la Comunione riparatrice e la preghiera pubblica di riparazione. Ora
Santa di Giovedì 22 Giugno 2017
Jun 22, 2017
Le prodigiose rivelazioni del Sacro Cuore a S. Margherita Maria, terza parte
1301
La terza rivelazione del Sacro Cuore di Gesù a santa
Margherita Maria Alacoque (Luglio 1674). Gesù le mostra l'amore immenso
del suo Cuore e la ferisce con una fiamma. Gesù chiede l'Ora Santa del
Giovedì. Ora Santa di Giovedì 15 Giugno 2017
Jun 15, 2017
Le prodigiose rivelazioni del Sacro Cuore a S. Margherita Maria, seconda parte
1179
La seconda rivelazione del Sacro Cuore di Gesù a santa
Margherita Maria Alacoque (primavera 1674). Gesù le fa vedere il Suo
Sacro Cuore. Chiede che sia venerato, onorato ed esposto. Ora Santa di
Giovedì 8 Giugno 2017
Jun 09, 2017
Le prodigiose rivelazioni del Sacro Cuore a S. Margherita Maria, prima parte
1289
La prima rivelazione del Sacro Cuore di Gesù a santa
Margherita Maria Alacoque del 27 Dicembre 1673. Il desiderio di Gesù di
riversare il suo infinito amore sulla Santa e sull'umanità. Le divine
operazioni sul cuore di santa Margherita Maria. Ora Santa di Giovedì 1
Giugno 2017
Jun 01, 2017
Incontrare Gesù risorto nell'Eucaristia e nella Chiesa
1248
Gesù risorto è presente per eccellenza e per antonomasia
anzitutto nel Santissimo Sacramento dell'Eucaristia. Ma anche nella
Chiesa e nei suoi ministri, in cui continua la sua predicazione
attraverso il Magistero, la sua azione salvifica attraverso
l'amministrazione dei sacramenti e il suo governo attraverso la loro
autorità. Ora Santa di Giovedì 27 Aprile 2017
Apr 27, 2017
La carità copre una moltitudine di peccati
1514
La carità è il distintivo dei discepoli di Gesù. La
carità fraterna. L'elemosina. Le opere di misercordia corporale e
spirituale. Ora santa di Giovedì 30 Marzo 2017
Mar 30, 2017
Pregare sempre, senza stancarsi
1313
La parabola della vedova importuna. La preghiera deve
essere al primo posto nella nostra vita. L'uomo contemporaneo ha
dimenticato cosa sia la preghiera. L'esempio di san Giuseppe, uomo di
profonda preghiera. Ora santa di Giovedì 16 Marzo 2017
Mar 16, 2017
Conversione e digiuno
1446
La conversione e il perdono del peccatore. La Quaresima
tempo di vera conversione. Il digiuno: il valore nuovo che gli dà Gesù e
la sua efficacia "tradizionale" di espiazione, impetrazione,
propiziazione e riparazione. Ora santa di Giovedì 2 Marzo
2017
Mar 03, 2017
Siamo luce
1355
Gesù è la Luce che illumina. i vari gradi di
illuminazione. In Lui, anche noi siamo Luce. Ora santa di Giovedì 2
Febbraio 2017
Feb 03, 2017
Fare la volontà di Dio
1435
Non chi dice "Signore, Signore!" entra nel regno dei
cieli, ma chi la volontà del Padre. Gradi e forme della "volontà di
Dio". Ora santa di Giovedì 12 Gennaio 2017
Jan 13, 2017
Adorare Gesù eucaristia
1409
L'adorazione dei Magi. Adorare Dio nell'umanità e
adorarlo nelle specie eucaristiche. Il significato simbolico dei doni
dell'oro, dell'incenso e della mirra. Ora santa di Giovedì 1 Dicembre
2016
Dec 02, 2016
Eucaristia...non ci sono parole per ringraziare Gesù
1440
Il dono inestimabile che Gesù ci ha fatto
dell'eucaristia... meditazione durante l'ora santa celebrata in
occasione dell'apertura del congresso eucaristico 2016, Giovedì 15
Settembre 2016
Sep 16, 2016